Nuova 500, soliti vecchi italiani.

Scritto da: -

19092007112.jpg

Leggo stamattina, incuriosita, su Repubblica, il minireportage di Vittorio Zucconi alla guida della nuova 500 in giro per Manhattan. Il lancio della celebre vetturetta oltreatlantico è atteso (dalla Fiat) per il 2011, ed è comprensibile come tante speranze del traballante mondo motoristico siano riposte nella piccola storica auto. In fin dei conti, il mercato automobilistico italiano ha perso il 19% nel mese di settembre e l11% su base annua, e in Europa ha fatto ancora peggio, toccando quasi il -13% per il 2010.

Si punta sugli USA, quindi. Dovranno essere affascinati, intrigati, ammaliati dalle nostre microauto parsimoniose, superaccessoriate e persino sexy. Così, si invia il prodotto di punta a passeggio per la Grande Mela, a farsi vedere ed ammirare, raccontando poi l’evento a noialtri in Patria tante volte decidessimo anche noi per l’acquisto.

In tanto desiderio di imporre un’immagine nuova, mi ha fin da subito un po’ stupito la scelta del testimonial: non Valentino Rossi o la modella di Armani, ma un attempato signore di età pensionabile. Non esattamente quello da cui il manager newyorkese o l’artista dell’East Side si attendono di essere persuasi: l’anziano giornalista alla guida della strana vettura può essere oggetto di una divertita curiosità, ma non è certo una scena trendy alla Sex and The City. Continuo la lettura, e capisco che con questa iniziativa si è invece voluto proporre, insieme alla storica 500, anche un più ampio saggio della “cultura” italiana in tutto il suo splendore.

Si sceglie anzitutto un vecchio di successo a fare il lavoro di un giovane, cosa a cui qui siamo ormai ampiamente abituati. E cosa fa il vecchio? Ma naturalmente si diverte a offendere le donne, specialmente quelle più giovani di lui ma non più abbastanza giovani da meritare rispetto. Vi ricorda nessuno? Il giornalista racconta infatti l’incontro con una signora che ha circa tredici anni meno di lui, e ci ricama su sfoggiando ironia un tanto al chilo: avrà l’età della prima ‘500, ha ha, struscia le “residue” curve poco sode, hu hu, tenta il flirt con lui “coetaneo” (coetaneo?), e per finire le dà apertamente del rottame. Ad una cinquantenne, lui che va per i 70. Per fortuna poco dopo incontra una “stupenda creatura” che ha la metà degli anni, così può rifarsi gli occhi.

Perché mi indigno per una simile sciocchezzuola? Mi chiedo. Poi capisco. Capisco che si vuole proporre una nuova immagine dell’Italia tentando di vendere al mondo un prodotto nuovo che è soltanto una rimasticata di quello vecchio, e che tutto ciò è perfettamente nella nostra mentalità. Vecchi che fanno tutto loro, vecchi che monopolizzano l’informazione, la politica, l’economia, il mondo del lavoro, vecchi in età da pensione ancora attaccati al loro successo che non vogliono mollare mai. Vecchi e per giunta presuntuosi, arroganti, in una parola cafoni, che ancora credono di far dello spirito ironizzando su donne più giovani di loro ma non abbastanza, e mostrandosi sempre in attizzo per le ragazze. Credevate tutto ciò fosse appannaggio di Berlusconi e del suo entourage? Niente affatto: è questa la nostra classe dirigente, inclusi coloro che hanno preso la cittadinanza americana e ci infliggono anche da laggiù l’italietta di sempre.

Caro Marchionne che ancora troppo vecchio non sei, pensaci bene: se devi vendere la tua macchinina ricorda che agli americani piace il folklore dell’Italia del tempo che fu, ma se ne guardano bene dal comprarselo.

 

.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Un Paese di vecchi stronzi e cafoni. Ma è molto peggio il fatto che siano così cafoni, piuttosto che siano vecchi... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Si ho letto anch\'io, e non capivo proprio cosa c\'entrasse con la 500 tutta quella rancorosa tiritera verso la signora con la trombetta (altra spiritosaggione da film di Alvaro Vitali). Evidentemente il vecchio ha la fissa, che dobbiamo pensare? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Che c\'entra Marchionne con Zucconi, inviato di Repubblica? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Impressionante l\'immagine di paragone tra la 500 e l\'Hummer limousine. Ci sta almeno 4 volte...se non di più. Stanno cercando di farla passare per \"cool\", altrimenti lì non avrebbero speranza. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Antò, ma non hai capito che è un\'operazione pubblicitaria? O pensi che un inviato di Repubblica (Zucconi è un free lance peraltro) non possa partecipare a un\'operazione di marketing? Beata ingenuità... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    @Mike non ha capito. Mi chiedevo perche\' Repubblica pubblica reportage-pubblicita\' da Zucconi, alla categoria \"economia\". Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Il tempo passa, e il vero scontro del nuovo secolo si fa sempre più esacerbante... ma quale Cina vs Resto del mondo! Vecchi vs giovani! o per meglio dire Status quo vs Cambiamento! Comunque fa impressione: attorno alla 500 è nata la motorizzazione italiana, attorno alla 500 finirà la motorizzazione italiana! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    \"un vecchio di successo a fare il lavoro di un giovane\" Sempre che peraltro non glielo abbiano pure fatto scrivere, da un servo giovane. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Il problema non è tanto nel contenuto della pubblicità di Zucconi (non sarebbe riuscito a farla in altro modo, vista la mentalità dell\'acquirente medio di auto in Italia), ma che un \"intellettuale\" consideri normale fare le marchette tramite pubblicità occulta, e ancora di più che Zucconi possa essere considerato un intellettuale. Andando a Pasolini, è proprio grazie ad \"intellettuali\" come questo che siamo arrivati così in basso. E\' un problema nazionale e transgenerazionale, basta vedere il mercimonio e la pochezza culturale delle nuove leve del giornalismo italiano. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Non e´un mercato aperto a noi.Il potenziale acquirente del cesso deve essere pensionato(tempo e denaro per portare il trabiccolo dal meccanico),discreto reddito parassitario, nostaglia dell´Italia ed erronea convinzione di poter vivere per sempre. Non era necessario fare la 500 ,bastava la punto ,ma poi hanno avuto la geniale idea di fare le linee stondate (500 euro in piu che vengono pero´ ricaricati 5 volte) cosicche´anche un giovane particolarmente babbeo si potrebbe ingolosire del prestigioso oggetto.   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    quindi fatemi capire:   Zucconi è un vecchio por@@ cui Marchionne, da subdolo infingardo quale è, ha affidado una campagna pubblicitaria pseudosubliminale ed impropria, pagandolo probabilmente con qlk fondo nero. La 500 e la fiat in generale sarebbe più correttamente rappresentata dalla foto usata qui: una carcassa bruciata. I commenti o le allusioni sessuali o peggio che mai chiaramente sessiste sono vietate ai maschi over 50, ...meglio sono vietate e stop, solo algide e referenti perifrasi pf... un vecchio poi che fa? \"naturalmente si diverte a offendere le donne\" ...giacchè è \"naturale\" che i vecchi lo facciano secondo l\'autrice, beh le camere a gas dopo il 50° compleanno per il genere maschile italico sembrerebbe un\'altrettanto \"naturale\" soluzione (del resto una bella mossa anche in ottica previdenziale/assistenziale no?!) Marchionne che, benevolenza dell\'autrice, non rientrerebbe ancora nella categoria da eliminare, è invitato a \"ripensarci\" (e su cosa sulla semplice nomina a testimonial, alquanto improbabile fuori dal dietrologismo dell\'autrice e di alcuni commentatori, oppure proprio sull\'invio della 500negli USA?) Mah francamente mi pare ancora + giovane Zucconi di lo sta impallinando con argomentazioni che sembrerebbero vecchie anche in un salotto radical-chic che gioca a parlare l\'italiano degli anni \'70...   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 12 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    oh no, è arrivato pure il maschio beta... c\'era da aspettarselo... non mancano mai... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 13 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    la storia mi ricorda le vecchie gag di ciao belli di radio dee jay in cui dei vecchi si vestono da giovani e vanno a sgommare con la 500 e a urlare cialtronerie alle pupe. del resto il gerontosauro è il simbolo del\'italia moderna. Jurassic park. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 14 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Mario Carossi, forse qualcuno proverà a perdere del tempo con te se ce la farai a formulare una qualsiasi frase assertiva e di senso compiuto, non una fila di spaccamenti di gonadi. Riprova, dai! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 15 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    intanto l\'OPEC ha uno studio che prevede un calo del PIL dal 27% a 44% a causa del risparmio ENERGETICO! nel 2050??!?!?!?! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 16 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    #14 Per carità Valerio, mi inchino alla tua \"assertiva compiutezza\" ...assai rara peraltro Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 17 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Ultimo rimando a Mario Carossi: come mai i tuoi commenti in tutta la rete sono solo riguardo Fiat e Marchionne? Non è che hai pochi interessi nella tua vita, a parte la fabbrica italiana di catorci di Torino? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 18 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    No, è un altro di quegli sfigati precari che tirano su 2 euro in rete con le agenzie di PR... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 19 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Diciamocelo: un articolo su Repubblica non è indirizzato all\'utenza USA, ma solo a noi italici. Quindi non credo che l\'articolo (brutto!) sia da annoverarsi nella strategia di marketing estera di FIAT (mi riferisco a quanto scritto da Debora: \"si vuole proporre una nuova immagine dell\'Italia tentando di vendere al mondo un prodotto nuovo che è soltanto una rimasticata di quello vecchio\"). Piuttosto e probabilmente, fa parte della strategia FIAT che magari non ha tanta voglia di spostare tutte le produzioni all\'estero, dove stampa e governi non sono altrettanto compiacenti e servili e dove in caso di necessità, non è detto che si eroghino denari pubblici a vantaggio di FIAT/Piaggio/ecc. come si è fatto in Italia negli ultimi decenni. Allora l\'articoletto di Zucconi funziona: perché dice all\'italiano medio (vecchio e cafone quanto volete) che la FIAT fa roba di successo, che Marchionne è uno forte e sta operando bene, e che i detrattori (es. FIOM) sono sciocchi e provinciali. Il che è anche vero, non si pensi che voglio difendere i sindacati FIAT i quali parlano a vanvera come avessero vissuto su Marte! Ma è nello scontro domestico, secondo me, che Zucconi con il suo pezzo gioca un ruolo \"militante\". Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 20 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    molto OT ma mi pare una notizia interessante http://wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=1018884 spacciandolo per le conseguenze delle politiche di contenimento delle anidride carbonica dei paesi industrializzati, sappiamo quanto i paesi opec prevedono di calare la produzione a seguito del picco di produzione dei loro giacimenti da qui al 2050: dal 27% al 44% Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 21 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Non vale neanche la pena di sprecare tante chiacchiere per un articolo di repubblica tanto insulso quanto patetico e superficiale. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 22 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    ops ho letto ora che era già stato proposto, chiedo scusa a thomas Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 23 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    #17 e #18 ammiro la vs capacità di argomentare nel merito, ma desta persino più ammirazione il \"giudizio di valore\" così puntuale nell\'analisi della personalità di chi non aderisce alla Vs posizione... Mi domando come tanta modestia possa convivere con siffatto talento: come puoi dire che da Pasolini in poi si sia precipitati così in basso quando giovani virgulti come Valerio e BrotherJohn illuminano così tanto in profondità gli abissi della nostra ignoranza?   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 24 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Non so chi in questo blog ha ancora voglia di parlare di petrolio ma stanno uscendo diverse notizie molto interessanti sull\'AUMENTO delle riserve di diversi paesi. Vi metto i link di oronero. http://oronero.wordpress.com/2010/10/11/abbiamo-guadagnato-8-anni-di-petrolio/#comment-178 Mi piacerebbe sapere cosa ne pensano i catastrofisti che teorizzano scenari post picco o di plateau. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 25 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    ma fabrizio, l\'hai letto l\'articolo?   riporto virgolettato un passo dell\'articolo \" Per quanto riguarda il Venezuela la situazione è ancora meno chiara che per Iran e Iraq, dove si tratta di pura fantasia.\" inoltre hai presente la \"questione\" delle riserve dichiarate per i paesi opec? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 26 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    E chi siamo noi per criticare le scelte di marketing di un\'azienda? siamo forse suoi dipendenti? possiamo solo dire se ci piace o meno, cosa che farà contento il resp.marketing di turno che di queste informazioni si nutre, ma tutto il resto è solo fumo, parole buttate. Forse avreste preferito una Belen Rodriguez? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 27 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Che poi si vede che il vecchio  è rimasto ben provincialotto, se fa tutti sti stupori per l\'abbigliamento di una trombettista jazz, avesse mai visto Mick Jagger o Tina Turner! E mi chiedo: chissà se Mrs Vendetta  ha saputo: magari qualche soldo glielo cava, al berluschino in minore: voglio dire, è un danno di immagine o no? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 28 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    No. Pero\' possiamo dire che, in nostra opinione, l\'articolo di Zucconi, nell\'ordine: 1) come articolo giornalistico fa sinceramente schifo. 2) come pubblicita\' lascia perplessi, tanto e\' condita di luoghi comuni e maschilismo lascivo. 3) Se la pubblicita\' non piace non si compra il prodotto. Il mercato funziona cosi\'. Per le indignazioni scrivete a i) Repubblica, che pubblica spot-pubblicitari del genere, ii) l\'ordine professionale dei giornalisti, che permette a giornalisti iscritti all\'albo di scrivere articoli-spot, iii) eventuali comitati di sorveglianza. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 29 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    @ paolo zamparutti certo che l\'ho letto, ma tieni presente che l\'autrice seppura molto brava e competente è una super-picchista quindi ha un solo e unico punto di vista. Se le riserve nel 2010 sono aumentate (quando tutti dicevano che era impossibile trovare altro petrolio) e di così tanto, questo sovverte ogni vostra speranza di aver già raggiunto il picco. Datevi pace il cambio di paradigma ci sarà per la crisi economico-finanziaria non certo per la fine del petrolio.  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 30 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    @29 Bel link ti sei scelto. Per quanto mi riguarda l\'autrice é \"un tantino\" meno informata di Debora se conteggia le tar sands canadesi ad EROEI pari a 2 su un suo personale grafico delle riserve mondiali. Secondo lei avremmo assicurati 8 anni di era petrolifera aggiuntiva, giusto per rassicurare quelli come te. Capirai, 8 anni! Ipotetici. Ti stai arrampicando sugli specchi ma preparati a dire ciao ciao al paradigma petrolifero e in tempi compatibilissimi con la tua generazione, come anche di quella dei 40/50enni, ovvero della maggior parte di noi che scriviamo qui. E se non vuoi crederci vallo a chiedere al Pentagono ed all\'esercito tedesco. Loro sono decisamente meno fiduciosi di te sul lungo futuro petrolifero... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 31 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    fabrizio73, speravo fossi abbastanza scafato sul tema da non commettere il grossolano errore da principianti di confondere le riserve stimate (stimabili? Supposte? Presupposte?) con i tassi di estrazione. Non so se ti e\' chiaro il concetto. Senno\' te lo spiego.   Saluti Phitio Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 32 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    lo puoi anche spiegare a me?? che non ho le idee molto apposto su questo argomento Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 33 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    tocca fare ripetizioni a fabrizio73? :) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 34 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    mettiamo che a fine stagione i venditori di mele si mettano d\'accordo, per non fare ingiustizie, di venderne ognuno in proporzione a quante gliene restano in magazzino... mettiamo che uno dei venditori da un giorno all\'altro dice che il suo magazzino si è raddoppiato durante la notte, e che quindi lui può vendere più mele e guadagnare di più vi viene qualche sospetto? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 35 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    @29 Giustamente anna riporta le informazioni, ma comunque dimostra, altrettanto giustamente, molto scetticismo al riguardo, che poi è lo stesso atteggiamento che abbiamo quasi tutti noi, anche perchè i grafici sulle estrazioni non indicano aumenti quindi queste (fantomatiche) riserve in più ma dove stanno?. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 36 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Fabrizio \'73, Datevi pace il cambio di paradigma ci sarà per la crisi economico-finanziaria non certo per la fine del petrolio.  A parte il fatto che avresti dovuto scrivere \"non certo per il declino della produzione petrolifera\" che è un attimo diverso da \"la fine del petrolio\" Cmq le due cose sono sinonimi: \"declino della produzione petrolifera\" e \"crisi economica-finanziaria\" Sei tu che ti ostini a sostenere il contrario, contro ogni evidenza. Infatti come sostiene Pinnettu nei commenti dell\'articolo di Oronero, la prova del nove della veridicità delle riserve ci sarà quando nel 2011 la domanda supererà decisamente la quota di plateau attuale (84,5-85,5 mbd) ... allora solo un rialzo per della produzione per allinearsi a questo aumento (senza un corrispondente impennata dei prezzi) significherebbe che le riserve ci sono effettivamente e i rubinetti vengono aperti x soddisfare la domanda. Vuoi scommettere invece che la produzione rimarrà costante e il prezzo ri-aumenterà con conseguente ricaduta in recessione e nuova demand destruction? Ma ovviamente tu vedrai, come solito, solo il libero movimento del mercato e la crisi dell\'economia occidentale incapace di crescere e adattarsi ai nuovi mercati .... neppure quando la produzione comincerà a declinare sarai in grado di ammettere il picco come causa scatenante di tutto questo sommovimento globale Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 37 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Facciamo una spiegazione facile facile: se ho una cisterna con x metri cubi di acqua, ma un tubo da cui riesco ad estrarre al max (per ragioni complicate, ma non aggirabili) 1000 litri al giorno, domanda facile facile: ha importanza quanta acqua ci sia dentro? Il punto e\' tutto qui. Nel momento in cui alla gente servono 1001 litri di acqua in un giorno, abbiamo un problema! Inoltre, se la loro economia pretende, per funzionare, che il giorno successivo si DEBBANO avere 1002 litri, capite che il problema non e\' solo un problema, ma un GROSSO problema? In soldoni ecco le opzioni: 1) usare meno acqua, ma e\' difficile/ci vuole tempo/ e\' un suicidio politico proporlo/richiede un cambio di paradigma 2) trovare piu\' acqua, ma si combatte contro il secondo pricipio della termodinamica, notoriamente irragionevole 3) si usa qualcosa di diverso dall\'acqua, ma al momento l\'acqua e\' il massimo sotto tutti i punti di vista   Sostituite acqua con petrolio. Scekerate bene le tre opzioni, e avete il caos di questi ultimi tempi. Saluti Phitio Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 38 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Le pubblicità mi sono sempre state simpatiche ma quelle delle automobili più di tutte: ricordate quello che inondava la passante? e quella che poneva fine all\'era delle utilitarie? e  il macchinone che rimbalza sui tetti bersagliato da palloni di vernice? Tutte molto didascaliche, non c\'è che dire.     Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 39 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Che sfigati questi con la 500. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 40 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    @37 ho capito,anch\'io pensavo una cosa del genere.Insomma anche se di petrolio c\'è n\'è ancora per 40 anni comunque la capacità estrattiva è al massimo,perchè anche tutti i giaciamenti insieme non riescono ad estrarre più di x barili in 24 ore. Giusto,no? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 41 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Fabrizio mi fa troppo ridere, non era mica lui che diceva: \"tanto i prezzi del petrolio non li rivedremo alti prima di 30-40 anni\"... oohh?! cosa?? il petrolio ha superato quota 83?? ah già ma è la speculazione! degli astuti trader si riuniscono in scantinati bui o al 3centesimo piano dei grattaceli di Manhattan li riempiono di computer e con strumenti sofisticatissimi economico-finanziari-speculativi riescono ad intercettare un movimento di contrattazioni e scambi di barili più ampio del PIL di qualsiasi stato! ma andiamo su.... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 42 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Debora : 10+ Parafrasando Enzo Biagi : spero di essere già morto quando le donne ci presenteranno il conto. Hai visto oggi alla metro di Roma? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 43 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    #32 il picco petrolifero lo si ha all\'incirca quando si  è estratto la metà del petrolio disponibile, quello di facile estrazione, di alto EROEI e basso costo quello che resta è un petrolio via via piu\' difficile da estrarre, con minor resa, di difficile raffinazione ed elevato costo. teoricamente sarebbe possibile aumentare ancora la produzione, ma a patto di avere un costo di estrazione esorbitante ed una resa bassissima. In sostanza, buona parte di quel petrolio rimanente rimarrà per sempre sotto terra. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 44 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Gli Americani sono grassi e la 500 è piccola. Sarà un fallimento totale, l\'americano medio (statunitense, ma pure i messicani non scherzano, fanno schifo tutti) neanche ci entra nella 500 che comunque fa schifo. Consuma poco? La benza da loro costa meno che da noi e poi se ne fregano la macchina la usano per le grandi distanze non per fare i finocchi per negozi o nei locali come noi. La FIAT fallirà sicuramente se non ha altre carte da giocare, fa una pubblicità incentrata sulle suggestioni, ma noi vogliamo macchine tedesche. Viva la grande germania! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 45 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    @ phitio, Hunter & co mi fa piacere che abbiate tante certezze in materia estrattiva/petrolifera.Io personalmente ne ho molte meno. Quando leggo su un blog non certo antipicchista, che le riserve sono aumentate di 255 milardi di barili, mi verrebbe almeno da pormi qualche dubbio sui dati che ci sono stati forniti fino ad ora.  Inoltre io non ho mai affermato, e nemmeno lo penso, che questo porterà ad un aumento della produzione petrolifera, ma che comunque se questi dati verranno confermati, è uno bello schiaffo a chi afferma che il petrolio è in via d\'esaurimento. Vi inviterei inoltre a guardare con più calma i dati relativi al consumo: su quali basi dovrebbero aumentare?? I grafici arcinoti dell\' IEA fanno un semplice calcolo statistico e quindi presentano una linea dei consumi che schizza costantemente verso l\'alto..bè in realtà abbiamo visto come sono andate le cose nei paesi ormai ex-industrializzati (compreso ovviamente il nostro).La CIna e l\'India pur essendo diventati energivori, sono ancora anni luce lontani dai consumi degli USA, e poi non è detto che la crisi prima o poi investirà anche quei paesi lì. Il succo del mio discorso è qunidi questo: 1)secondo me una produzione intorno agli 85 milioni di barili al giorno sarà più che sufficente per soddisfare la domanda presente e futura; 2)questa produzione alla luce dei nuovi dati potrà essere mantenuta per diversi anni (io penso almeno 15); 3) il prezzo del petrolio oscillerà in un range tra gli 80 e i 90$, a meno che non ci siano scontri tra Iran-Israele/USA; 4) appena gli Stati Uniti lasceranno l\'Iraq (dove in pratica hanno sbagliato ogni mossa), questo lascerà entrare in campo nuovi competitors (leggasi la Cina) in ambito petrolifero dando nuova spinta ad una produzione sottotono e con impianti obsoleti. I cinese hanno capito una cosa: loro non combattono..comprano!! Sono talmente tanto calati nel sistema capitalistico che pur di fare affari compreranno la tregua delle varie fazioni. Chi fa affari con loro sa quello che voglio dire.  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 46 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    #45 al numero 1) in base a quali dati e modello fai questa previsione? al numero 2) in base a quali dati e modello fai questa previsione? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 47 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Fabrizio #45 1) produzione costante a 85 mbd al giorno nel prossimo futuro. Ammesso e non concesso questa tua rosea ipotesi Considerando Cina, India, Brasile e paesi arabi produttori con tassi di crescita di consumo annuali pari anche al 10%, se la matematica non mi tradisce significa che qualcuno dovrà diminuire il suo consumo, leggi USA-Europa-Giappone e paesi occidentali in genere. Dato che consumi in crescita = crescita del PIL e consumi in calo = calo del PIL (a meno di riuscire a incrementare l\'efficienza energetica o a convertirsi a fornti alternative, ma questo non si inventa dall\'oggi al domani), ergo le tue ipotesi coincidono con previsione di recessione continuativa negli anni prossimi futuri nei paesi sviluppati. Non mi sembra una prospettiva tranquilizzante come tu sembri voler far credere 2) la produzione verrà mantenuta costante per almeno 15 anni Mmmhh ... fammi pensare, tutti i paesi hanno piccato a parte i paesi Medio-orientali in plateau conclamato. Rimangono le sabbie canadesi, gli offshore brasiliani e i pozzi kazaki e azeri per contrastare (compensare) il declino dell\'altra fetta di produzione. Certo, ci sarebbe anche l\'artico, quando i ghiacci del Polo Nord si saranno sciolti. Tu pensi che queste alternative con EROEI grandemente più alto ci garantiscano l\'invarianza dello stato? Sai benissimo che potenzialmente le riserve ci sono ma per sfruttarle non è sufficiente creare moneta per finanziare l\'attività estrattiva, ma deve essere energeticamente (e quindi economicamente) conveniente .... e tendenzialmente lo sarà sempre meno 3) il petrolio oscillerà tra gli 80 e 90$ Pura utopia perchè si basa sull\'assunto, come già visto dimostratosi errato, che le produzioni alternative abbiano lo stesso costo estrattivo e lo stesso EROEI di quelle che finora hanno garantito la base (ovvero quegli 85mbd già citati) L\'affermazione è quindi non attendibile se ci si aspetta un valore di produzione costante (nel qual caso i prezzi saranno cresecenti nel medio termine). Nel caso invece che la produzione sia declinante, può anche darsi che il valore di 85-90$ sia un valore di equilibrio (sempre nel medio termine) che si instaura dopo ogni successivo gradino di ribasso della produzione. La previsione su una quotazione i dollari a lungo termine e poi totalmente inaffidabile date le manovre di manipolazione monetaria che la FED ( e non solo) sta mettendo in atto che possono alterari di molto i valori numerici in campo (ma non di fatto la sostanza, sarebbe interessante vedere una quotazione del petrolio in equivalente aureo, attualmente siamo a 16,5 barili per ogni oncia d\'oro, nel luglio del 2008 tale rapporto era schizzato a circa 4 barili per oncia d\'oro) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 48 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    #45 Sul discorso delle riserve, si è già detto tanto... Sull\'esempio del carbone, sono lampanti i dati e gli studi di David RUTLEDGE (division of engineering and applied science , California Institute of Technology): di quel che era considerato riserva in Francia, Belgio, UK, antracite USA (Pennsylvania), Giappone e Sud Corea, MAI si è superato il 25% di carbone estratto. Aldilà delle molteplici cause (economiche, tecnologiche, geologiche, etc) e facendo un paragone con l\'industria petrolifera, il fatto che le riserve mondiali \"aumentino\" di un 10% significa un aumento reale dell\'estraibile veramente risibile e che non compensa per nulla l\'aumento della domanda.  Come ci diceva Bakthiari, enunciare di avere XYZ riserve è un fatto politico e di politica industriale di un paese o di un sistema-paese, sono dati che non servono quasi a nulla se non a pompare i futures ed i contratti di assicurazione di debito in sede finanziaria. Con i bei risultati \"alla scadenza\" (alla mancanza di quel prodotto) che possiamo immaginare: che l\'operatore finanziario incassa la provvigione, la banca di riferimento è garantita da fondi governativi (debito pubblico, denaro del tax payer) e l\'attore economico investitore nella gran parte dei casi perde la maggiorparte del capitale investito. Ed infine, alla pompa vengono erogati 100 litri su 400 previsti 20 anni prima. Ed allora ci pensano o i militari, o i pugni, o il prezzo. Questo per riassumere. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 49 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Tanto rumore.... e tanto parlare per un articoletto di poco valore su un quotidiano, l\' ho letto e riletto, letto il post sul blog, letti i primi 20 commenti, non riesco proprio a capire il senso di tutto ciò! ...per nulla!   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 50 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    ot : VERSO UNA GRAVE PENURIA CARBURANTI IN FRANCIA , DA LUNEDI 18 OTTOBRE 17esimo giorno di sciopero dei terminali di Marsiglia per approvvigionamento di greggio (la Corsica è rimasta 3 giorni in totale \"secca\" la scorsa settimana), al quale si aggiunge lo sciopero di raffinerie e depositi (160 depositi). Da lunedi\' il bacino sud-est francese (Marsiglia, Nizza, Aix-en-Provence, Nimes, Cannes, Menton, Monaco: area di vari milioni di abitanti) rimarrà dapprima senza benzina e poi senza gasolio. Senza una riattivazione forzata delle raffinerie e senza intervento del ministero dell\'interno e poi dei prefetti delle altre regioni (un razionamento di fatto), il 100% delle stazioni di servizio dei dipartimenti del sud-est sarà senza carburante alla data del 22 ottobre. Ne vedremo delle belle?   Articolo...http://www.lemonde.fr/depeches/2010/10/13/la-greve-dans-les-raffineries-fait-craindre-une-penurie_3208_38_43614278.html Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 51 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    per cosa scioperano? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 52 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    Il grosso della protesta è per la riforma delle pensioni: in breve, due anni di lavoro in più per una pensione identica, in più la cosa creerà aumento disoccupazione; quindi tutte le generazioni sono in piazza, ad esempio il servizio postale ha ritardi cronici di 2-3 giorni dal metà settembre per i ripetuti scioperi, le prefetture hanno giorni e giorni di ritardo sulle pratiche, nelle scuole praticamente non si è ancora cominciato a fare lezione nel nuovo anno e c\'è minaccia di blocco dei licei e delle università. Sulla questione petrolifera, in parte il personale dei porti protesta contro la dirigenza ed il governo che ridimensionano il settore portuale francese in materia di scalo merci a favore di altri porti europei (nel caso di Marsiglia, porto chiuso da quasi venti giorni, la concorrenza italiana di alcuni porti che a minori costi del personale si trovano a \"rubare\" tonnellaggio e conseguente trasporto su rotaia intermodale); questo \"blocco\" fa in modo che la stragrande maggioranza del greggio non entri più nel paese da giorni. Ed il paese dal punto di vista energetico importa semplicemente tutto. Riserve strategiche di 90 giorni su tutta la Francia, ma queste riserve garantirebbero 90 giorni di autonomia in caso di dichiarazione di razionamento da parte dei prefetti ed a consumo stabile, non certo in caso di \"corsa alla pompa\", quindi sono \"meno\" giorni di autonomia...... Ma questo i francesi non lo sanno. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 53 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    e la tv non ne parla... per carità grave ciò che è successo ieri a Genova, ben felici del salvataggio dei 33 minatori, grande sconforto per il delitto della povera Sarah. Ma 12 giorni di sciopero in una nazione a noi confinante, sintomatici di una situazione grave ed insostenibile che ahimè contagerà anche il resto d\'europa non meritano GRANDE attenzione?? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 54 su Nuova 500, soliti vecchi italiani.

    Posted by:

    ...ma Zucconi avrà usato il nome vero della signora trombettista che così gratuitamente dileggia? Perchè se fosse cosi sarebbe da deferimento all\'ordine...   Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Petrolio.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano