Renzi: l'aspirante premier e le ragazze di "Teherhan"

Le interessanti analisi di politica estera dell'aspirante premier "giovane"...

renzinatale.jpg


Non sono d'accordo con Bersani - ha detto fra l'altro Renzi - sul fatto che la centralità di tutto sia il conflitto israelo-palestinese. Il problema è generale di tutta l'area del Medio Oriente. E al centro c'è l'Iran. Dobbiamo noi Europa per primi ascoltare il grido di dolore delle ragazze di Teherhan. Se non risolviamo lì, non risolviamo il conflitto israelo-palestinese. A Gaza cosa c'è scritto, infatti? 'Grazie Theran'. L'Europa non deve lasciare la questione Iran soltanto agli Usa: è quella la madre di tutta le battaglie nel Medio Oriente....




10




10




10




10

Renzi testuale riportato dal Corriere. Non so se la ripetuta storpiatura del nome Teheran sia colpa dell'articolista, oppure del sindaco di Firenze che ritiene la capitale dell'Iran una "piccola e povera città" in stile Marchionne, di cui non merita neppure imparare il nome.


So però che qui si sta parlando di argomenti delicatissimi, di potenziali guerre venture. E che Matteo Renzi si sta candidando a futuro premier. Fa venire i sudori freddi l'idea che un domani una nostra entrata in guerra sia affidata a un soggetto che riduce la questione iraniana alla situazione delle ragazze, roba che neanche il mio fruttivendolo si esibisce in analisi così terra terra.


E poi dicono che sono i grillini, a non essere all'altezza di cotanto compito.


Foto - Flickr


Segui Petrolio su Facebook


Seguimi su Twitter


LINK UTILI


Iran, le mille versioni sull'embargo


Italia: la Libia no, la Russia no, l'Iran no...


Italia, Iran e il solito cerchiobottismo

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO